Fuori luogo.

Standard

Una volta dentro non ne esci più.

All’improvviso vedi delle linee strane ed entri in un “nuovo mondo”, un semplice puntino che è più grande di te. Ti senti importante, senza accorgertene, ogni minuto ti senti sempre più importante. Ti piace. Cerchi di trattenerti, ma ti piace tanto.

Cerchi di tenere la testa per terra, i pensieri per terra ma in realtà stai decollando già da tempo. Come puoi restare a terra?!

Paura, adrenalina, felicità…sentimenti diversi tra loro ma quel giorno riesci a provarli tutti insieme. Ridi, piangi, trattieni il fiato.

Non era il momento di decollare..ma chi se ne frega degli altri, del resto, dopo tutto chi decide quando è ora? Nessuno.

Ti ambienti, cominci ad adattarti a quel mondo che ti è sempre piaciuto e che ora che ci sei dentro ti piace sempre di più.

Insieme alla paura e alla felicità nasce la speranza. Speri che andrà tutto per il meglio perché è così che va sempre agli altri…

Notte. Piena. Dolore. Fisico. Mentale. Buio. Pianto. Urla.

Giorno. Vuoto. Dolore. Fisico. Mentale. Luce. Pianto. Silenzio.

Ti svegli e il puntino era un sogno e il mondo non è cambiato..ma tu non sei più la stessa.

Fuori luogo.

Fuori luogo.

Annunci

Non lo so. (Viva le verdure)

Standard

Ho dato questo titolo perché veramente non saprei cosa metterci,  forse più che altro non so da dove iniziare perché è proprio l’inizio di ogni cosa che è difficile… bene allora inizierò da me, così non mi sbaglio!

Fin da piccola ho sempre avuto questa mania “autobiografica” tanto che verso i 10 anni iniziai a scrivere un vero e proprio diario in cui parlavo con un personaggio fittizio (tipo Anna Frank per intenderci), perciò credo proprio che questo blog assumerà un certo tono autobiografico!

In realtà penso che qualsiasi persona inserisca un po di sé, del proprio vissuto, della proprio personalità in ogni cosa che fa, che dice e che pensa.

Perciò, dopo anni e anni riprendo un diario che ho bruscamente interrotto con la  piccola differenza che è aperto a persone vere. La cosa in realtà non mi dispiace tantissimo, mi è sempre piaciuto confrontare ed esprimere le mie idee, i miei pensieri con altre persone. Mi arricchisce molto.

Non so se vi siete già accorti della mia nevrotica parlantina ma prometto di essere più riassuntiva possibile negli articoli, non vorrei annoiare nessuno!

Inizio da un mio ultimo cambiamento radicale e profondo: sono diventata vegetariana.

Il mio non è ne fanatismo ne una moda, ma uno stile di vita. Una vita che rispetta tutte le altre. Devo essere sincera ho sempre mangiato poca carne in tutta la mia vita sin da piccola per due motivi principali:

  • per il sapore, non ho mai amato il sapore della carne ne tanto meno del sangue infatti non sono mai riuscita a mangiarla poco cotta;
  • per moralità: non so se si tratti di “ultrasensibilità” o derivi dal carattere ma io ho sempre avuto un pensiero fisso per gli animali, per il modo in cui venivano uccisi, per questa ingiustizia.

Non sono qui per criticare chi la mangia (poiché ripeto l’ho mangiata anche io fino a qualche mese fa) ma per provare a far capire che si può stare benissimo anche senza farne uso o almeno l’abuso.

Infatti più avanti vorrei postare delle ricette vegetariane deliziose, facilissime da preparare e ricche di tutte le proprietà che può darci la carne anzi forse se mi permettete anche migliori!!

Ora la cosa più importante: voglio sapere cosa ne pensate, quante persone ci sono che la pensano come me, quante la pensano diversamente..chi più ne ha più ne metta! E come ultima cosa: VIVA LE VERDURE!!! Credo proprio che lo metterò come titolo secondario!

Un saluto Jety_

Il primo articolo lo dedico a te.

Standard

Sai cosa penso? Che non esiste la coppia perfetta o la persona perfetta..
Bensì credo all’ affinità, penso che siano proprio i nostri difetti a farci incontrare la persona giusta, quella che li sappia amare ed apprezzare.
Credo alle litigate, quelle forti, lunghe, brutte..quelle che ti fanno conoscere chi hai veramente di fronte.
Credo alle cazzate, alle stronzate, quelle che fatte insieme alla persona giusta diventano cose fondamentali, necessarie.
Credo ai momenti bui, neri, quelli che ti devastano e ti uccidono dentro..perché è proprio in quei momenti che qualcuno di speciale ti aiuta a rialzarti, o meglio si rialza insieme a te.
Credo a tutto questo perché tutto questo per me è amore, e per me l’amore sei tu.